website made by Edoardo Oppliger
copyright by Tiziana Arnaboldi
Visione di Tiziana Arnaboldi “Una vita senza ricerca non è degna di essere vissuta” (Socrate).  È da cinque anni che i miei sensi e le mie percezioni vengono alimentate dall`humus e dall`anima di questo unico e magico luogo, il Teatro San Materno.  L`ho animato di laboratori di ricerca e creazioni, coinvolgendo danzatori, coreografi, musicisti provenienti da tutto il mondo.  Da subito, come entri nell`atmosfera del luogo, il dialogo tra gli spazi fisici e quelli simbolici o immaginari è forte. Invitano alla creazione di nuovi spazi pluridisciplinari in favore a scambi d`espressione, alla ricerca di uno spazio, di nuove trasversalità artistiche, intellettuali e tecnologiche.  Un luogo che mi trasmette una grande forza creatrice e l`urgenza che qui l`arte deve abbracciare collaborazioni tra artisti e artigiani, tra filosofi e poeti, tra il fare, il sentire e il riflettere, grazie a continui laboratori, fulcro della forma- zione impartita al Bauhaus.  La danza vuole essere la protagonista al Teatro San Materno, così come lo era con la danzatrice sacra Charlotte Barra. La danza si affiancherà pure alle altre arti, per insieme trovare un dialogo di scam- bio e confronto fatto di ricerca, produzioni, performance e linguaggi che si completano e dialogano in risonanza l`uno con l`altro e con la nostra cultura.  La struttura vuole imporsi come un autentico laboratorio internazionale di ricerca per le arti contemporanee. Dall`autunno del 2016 il Teatro San Materno intraprende una interessante collaborazione con la Ménagerie de Verre di Parigi; centro di ricerca coreografica che da oltre trenta anni si è imposto come un vero laboratorio speri- mentale della danza a livello europeo e indirizzato a giovani danzatori di talento. Il Teatro offre pure la possibilità all`artista di risiedere nei bellissimi appartamenti Bauhaus, inseriti nella struttura stessa del Teatro.  Portare la bellezza come verità e speranza suprema del processo creativo resta una delle più forti aspirazioni dell`animo umano.   Tiziana Arnaboldi Direttrice artistica
photo Reza Khatir
website made by Edoardo Oppliger
Visione di Tiziana Arnaboldi “Una vita senza ricerca non è degna di essere vissuta” (Socrate).  È da cinque anni che i miei sensi e le mie percezioni vengono ali- mentate dall`humus e dall`anima di questo unico e magico luogo, il Teatro San Materno.  L`ho animato di laboratori di ricerca e crea- zioni, coinvolgendo danzatori, coreografi, musicisti provenienti da tutto il mondo.  Da subito, come entri nell`atmosfera del luogo, il dialogo tra gli spazi fisici e quelli simbolici o immaginari è forte. In- vitano alla creazione di nuovi spazi pluridisciplinari in favore a scambi d`espressione, alla ricerca di uno spazio, di nuove trasver- salità artistiche, intellettuali e tecnologiche.  Un luogo che mi trasmette una grande forza creatrice e l`urgenza che qui l`arte deve abbracciare collaborazioni tra artisti e artigiani, tra filosofi e poeti, tra il fare, il sentire e il riflettere, grazie a continui laboratori, fulcro della formazione impartita al Bauhaus.  La danza vuole essere la protagonista al Teatro San Materno, così come lo era con la danzatrice sacra Charlotte Barra. La danza si affiancherà pure alle altre arti, per insieme trovare un dialogo di scambio e confronto fatto di ricerca, produzioni, performance e linguaggi che si completano e dialogano in risonanza l`uno con l`altro e con la nostra cultura.  La struttura vuole imporsi come un autentico laboratorio internazionale di ricerca per le arti con- temporanee. Dall`autunno del 2016 il Teatro San Materno intraprende una in- teressante collaborazione con la Ménagerie de Verre di Parigi; centro di ricerca coreografica che da oltre trenta anni si è imposto come un vero laboratorio sperimentale della danza a livello euro- peo e indirizzato a giovani danzatori di talento. Il Teatro offre pure la possibilità all`artista di risiedere nei bellissimi appartamenti Bauhaus, inseriti nella struttura stessa del Teatro.  Portare la bellezza come verità e speranza suprema del processo creativo resta una delle più forti aspirazioni dell`animo umano.   Tiziana Arnaboldi Direttrice artistica
copyright by Tiziana Arnaboldi
photo Reza Khatir
I   EN